Macis intero

Macis JS1599 ha un aroma sorprendente, elegante, delicato e fine. Usalo per aromatizzare passato di funghi, pastasciutta e riso bollito, pollame, crostacei e pesce stufato.

[prodotto_outlet]

Macis JS1599 ha un aroma sorprendente, elegante, delicato e fine. Usalo per aromatizzare passato di funghi, pastasciutta e riso bollito, pollame, crostacei e pesce stufato.

11,00 

Vuoi acquistare in Vaso Vetro o Busta Doypack?

Descrizione

Il macis, conosciuto anche come il fiore della noce moscata, non è affatto un fiore, ma un involucro sottile e delicato che avvolge e protegge il seme di noce moscata. Questo rivestimento aromatico, simile a una rete, nasce e si sviluppa nelle rigogliose terre delle Molucche, l’epicentro della noce moscata e di molte altre spezie esotiche.

L’aroma del macis è coinvolgente, potente e persistente, permeando l’aria con un calore rassicurante. È una versione più delicata e sofisticata della noce moscata, avendo un profumo rotondo, senza le note acute della sua controparte. Elegante e raffinato, il macis è stato usato fin dai tempi degli Egizi, che lo utilizzavano per imbalsamare le mummie, prima che i crociati lo importassero in Europa. Non è un fiore, ma una guaina protettiva, un elegante manto che avvolge la preziosa noce moscata.

Macis in cucina

In cucina, il macis si insinua nelle ricette con un tocco sottile ed esotico, occupando una posizione di rilievo nelle tradizioni culinarie di molte regioni del mondo, dall’Asia e i Caraibi all’India e il Marocco, fino alla cucina britannica, olandese e francese.

Con la sua versatilità, si sposa magnificamente con i soufflè alle uova, le torte di formaggio, la besciamella, la salsa creola e le creme di formaggi. Un tocco intrigante si può ottenere aggiungendolo ad aperitivi e vini, ragù e arrosti. Rende straordinari piatti di vitello e maiale, montone e agnello, e si sposa splendidamente con pate, ortaggi e conserve. Sorprendentemente, è anche perfetto con il melone! Il vino caldo, o vin brulè, può essere reso ancora più aromatico con un pizzico di questa spezia esotica.

Un modo efficace per determinare la provenienza del macis è osservare il colore. Se sfoggia un rosso intenso, si può supporre che provenga dalle regioni asiatiche, mentre un colore arancione indica di solito una provenienza dalle Antille.

Che sapore ha?

Il sapore del macis? Un unione complessa di dolcezza e calore, con un accenno legnoso e un pizzico di pungente. È molto simile alla noce moscata, ma con una morbidezza maggiore e un dolcezza più contenuta. Il gusto del macis può essere descritto come un intrigante incrocio tra la cannella e il pepe, una combinazione eccitante che aggiunge un elemento di sorpresa a ogni pietanza. Ma nonostante le sue somiglianze con altre spezie, il macis mantiene un carattere distintivo, conferendo ai piatti un’aura esotica e un sapore indimenticabile.

La sua complessità aromatica può essere usata per migliorare una serie di preparazioni culinarie. In un piatto di carne, può addolcire la robustezza del maiale o del vitello, mentre con il pesce, può aggiungere una profondità affascinante. Quando si tratta di dolci, il macis offre un contrasto speziato che bilancia la dolcezza, rendendolo un ingrediente perfetto per torte e dessert.

Nelle bevande

Inoltre, il macis viene spesso utilizzato in bevande calde, come il vin brulè, conferendo loro un sapore avvolgente e confortante, particolarmente gradito nelle fredde giornate invernali. Ma il suo uso non si limita alle bevande invernali: un tocco di macis in una bevanda estiva può aggiungere un aroma interessante e inaspettato, aggiungendo un pizzico di esotismo anche alla più comune delle bevande.

In sintesi, il macis è una spezia che merita una posizione di rilievo nel vostro armadio delle spezie. Che si tratti di esaltare il sapore di una zuppa casalinga, di aggiungere un pizzico di magia a un drink estivo o di portare un tocco di esotismo a un piatto di carne, il macis ha l’abilità di elevare qualsiasi piatto a un nuovo livello di gusto. Quindi, la prossima volta che siete in cerca di un’ispirazione per arricchire la vostra cucina, ricordatevi del macis: il fiore che non è un fiore, ma un involucro che avvolge la noce moscata, e una spezia che avvolge i sensi con il suo aroma penetrante e inconfondibile.

Mace, è sempre la stessa cosa?

La spezia macis, o mace in inglese, è un ingrediente culinario tanto affascinante quanto versatile. La sua origine proviene dalla buccia della noce moscata, ovvero quella membrana brillante che avvolge il seme. Questo legame stretto con la noce moscata ci suggerisce un sapore ed un aroma simili, ma con una personalità tutta propria.

Oltre alle sue meravigliose caratteristiche aromatiche, è importante sottolineare le proprietà del macis. Alcune ricerche hanno dimostrato che questa spezia può avere un impatto positivo sulla digestione, contribuendo a alleviare problemi come gonfiore e disagio. Il macis contiene anche alcuni antiossidanti, elementi che aiutano a proteggere l’organismo dai danni causati dai radicali liberi. Oltre a ciò, ci sono prove che indichino come la spezia macis possa contribuire alla salute della pelle, mantenendola idratata e luminosa.

Sostituti del Macis

Se vi trovate a corto di macis in cucina e avete bisogno di un sostituto, non disperate. Nonostante la sua unicità, ci sono alcune spezie che possono fare al caso vostro. La noce moscata è la scelta più ovvia, data la sua stretta correlazione con questa splendida spezia. Tuttavia, il sapore della noce moscata è leggermente più forte, quindi regolatevi con la quantità. Altri possibili sostituti potrebbero essere la cannella o il pepe pimento, chiamato “allspice”, sebbene nessuna di queste possa eguagliare perfettamente la complessità del macis.

Ricordate, la buccia della noce moscata non è uno scarto, ma un tesoro culinario in sé. Questa parte esterna della noce moscata, conosciuta come macis, può arricchire con il suo sapore unico una varietà di ricette e piatti. Se mai doveste imbattervi in una noce moscata intera con il suo arillo ancora attaccato, saprete di avere tra le mani un piccolo scrigno di aromi da svelare.

Come si usa in cucina

Ha un posto di rilievo nella cucina asiatica, caraibica, indiana e marocchina ed è usata anche nella cucina britannica, olandese e francese.

Si accompagna benissmo a soufflè alle uova, torte di formaggio, besciamelle, salsa creola e creme di formaggi. Sfizioso con gli aperitivi e vini, ragù e arrosti.

Ottimo con la carne di vitello e maiale, il montone e l’agnello. Eccellente anche con pate e ortaggi, conserve, e con il melone! Il vin Caldo, o il vin brulè, possono essre aromatizzati con questa speciale spezia esotica.

Un buon modo per riconoscere la provenienza è quella di guardare il colore… se è rosso, deriva solitamente dalle zone asiatiche, se si presenta di color arancione, come potrete notare in questo caso, arriva solitamente dalle Antille

Conservazione

Conservare in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore.

Dettagli Tecnici

Sta bene con

ALTRE ERBE E SPEZIE:

  • SPEZIE: Pimento, noce moscata, Shichimi tōgarashi, pepe nero Tellicherry, bacche di ginepro, pepe cumeo, semi di coriandolo, semi di cumino, peperoncino Cayenne, semi di anice, pepe rosa, pepe di Selim, alloro, anice stellato, cannella di Ceylon, cardamomo verde, galanga, semi di sedano, semi di finocchio, chiodi di garofano, semi di aneto, nigella sativa, ajowan, pepe cubebe, alloro, curcuma, annatto, sommacco, pepe lungo, bacche di mirto, grani del paradiso, assofetida
  • ERBE: Eucalipto, maggiorana, origano, fiori di arancio, assenzio, timo, salvia, rosmarino, foglie di coriandolo, basilico, santoreggia, menta dolce, cumino, angelica
  • CARNI: Bacon , Lonza di maiale, pancetta di maiale, fagiano, prosciutto Serrano, colombaccio, cervo, braciole di maiale, entrecote di manzo, cinghiale, chorizo, Steak di manzo, cinghiale, pollo, salsicce al forno
  • PESCE E CROSTACEI: Uova di merluzzo, triglie, rombo, filetto di merluzzo
  • VEGETALI: Bulbo di finocchio, sedano rapa, carote, aji amarillo, melanzane, bietole, avocado, pastinaca, radice di levistico, coulis di peperoni, cavolo, cavoletti di bruxelles, radice di prezzemolo, patate dolci, foglie di sedano
  • DOLCI: Granella di cacao, miele di mele cotogne, miele di tiglio, miele agrumato, miele di castagno, cioccolato fondente
  • FRUTTA: Scorza d’arancia, buccia di mandarino, scorza d’arancia amara, mango, scorza di lime, scorza di limone, kumquat, ribes nero, arance rosse, avocado, mandarino, pompelmo, albicocca, mandarino, uva passa, pomelo, finger lime
  • FRUTTA SECCA E SEMI: Pinoli, castagne, noci brasiliane, semi di lino, noci, nocciole, mandorle
  • LATTICINI: Latte scremato in polvere, burro, mozzarella di bufala, cheddar, parmigiano reggiano, ricotta, latte di soia
  • CONDIMENTI, GRASSI E OLI: Ketchup, salsa chimichurri, olio di oliva, salsa senape, aceto di mirtilli, capperi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Macis intero”

SPEDIZIONI GRATUITE CON ORDINI A PARTIRE DA 24,90€!
This is default text for notification bar

×